articles masthead backgorund image
blog-post-masthead image

Salute fisica

Completa o incompleta? L'anatomia dei tipi di lesioni del midollo spinale.

Strumenti e risorse personalizzati sono fondamentali per comprendere il tipo di lesione del midollo spinale subita dal soggetto e riuscire pertanto a gestirla in modo efficace.

da: KMT ottobre, 2021 3 min leggere

La maggior parte delle lesioni del midollo spinale rientra in due categorie distinte. Comprenderne le differenze e l'effetto di ognuna di esse sul corpo può aiutare ad affrontare le sfide della propria situazione specifica.

Comprendere i due principali tipi di lesioni del midollo spinale rappresenta il primo importante passo per avviare il processo di ricerca della tua prognosi e armarti delle nozioni necessarie a porre domande più specifiche al medico e ai professionisti sanitari che ti seguono.

 

I materiali qui presentati non intendono essere esaustivi, quanto semplicemente fornire una panoramica sul argomento.

 

Lesione del midollo spinale  completa

Le lesioni del midollo spinale complete si hanno quando il midollo spinale è completamente schiacciato o tranciato, eliminando pertanto completamente la capacità del cervello di inviare segnali al di sotto del punto in cui si è verificata la lesione. Per esempio, una lesione completa del midollo spinale lombare può causare paralisi al di sotto della cintura, anche se il movimento delle braccia e della parte superiore del corpo può essere conservato.

 

Spesso, nei giorni immediatamente successivi a una lesione del midollo spinale, i sintomi di una lesione midollare completa o incompleta sono virtualmente indistinguibili. Con il trascorrere del tempo, tuttavia, cominciano a emergere i sintomi di una lesione del midollo spinale completa, quali:

  • Perdita della sensibilità al di sotto del sito della lesione
  • Perdita totale della mobilità al di sotto del sito della lesione
  • Difficoltà a controllare gli sfinteri (vescica o intestino)
  • Difficoltà a respirare autonomamente

 

Lesione del midollo spinale incompleta

Per contro, in una lesione del midollo spinale incompleta, il soggetto conserva parte della mobilità e/o funzionalità al di sotto del sito della lesione in una o più parti del corpo. Questi tipi di lesioni del midollo spinale possono comportare una vasta gamma di sintomi ed effetti. Per esempio, una lesione del midollo spinale incompleta può essere talmente lieve che un'eventuale debolezza muscolare o altri segni di lesione sono a malapena presenti. O, al contrario, può essere talmente grave da manifestare sintomi molto simili a quelli di una lesione del midollo spinale completa. In generale, i sintomi di una lesione incompleta possono includere:

  • Conservazione di una certa sensibilità al di sotto del sito della lesione
  • Mobilità conservata di alcuni muscoli al di sotto del sito della lesione
  • Sensazioni di dolore al di sotto del sito della lesione

 

Trattamento e recupero

Anche se le lesioni del midollo spinale hanno sempre qualche differenza, è utile comprendere l'impatto a seconda del tipo di lesione del midollo.

 

Poiché le lesioni del midollo spinale incomplete consentono la conservazione di una certa funzionalità del midollo spinale, i soggetti che ne hanno subita una si riprendono spesso più rapidamente, anche in base a una serie di fattori tra cui ubicazione della lesione, stato di salute generale, qualità dell'assistenza e impegno nella fisioterapia.

 

E anche se una lesione del midollo spinale completa è una condizione molto più grave, non è una ragione per perdere completamente la speranza. L'assistenza medica, l'impegno a voler recuperare e le innovazioni tecnologiche rappresentano un aiuto sia per i medici sia per i pazienti per trattare con maggior efficacia anche i casi più gravi.

Articolo precedente

Le tre regioni della colonna vertebrale. Conosci le differenze in relazione alle lesioni del midollo spinale?

Articolo successivo

Midollo spinale e colonna vertebrale: conosci la differenza?

Sei nuovo du Navigator? Diventa subito un cliente

Registrati qui per chattare con Stefan

Oh, no! Something went wrong